Il formicaio di novembre

Il Formicaio – raccolta di novembre

Cari amici,
nel mese di novembre appena trascorso abbiamo raccolto la somma di 550,00 euro.
Con tale disponibilità continuiamo a sostenere il nucleo composto da mamma e tre bambini, in semi-autonomia, che fatica ancora a far fronte a tutte le necessità della gestione famigliare, destinandogli l’importo di 200,00 euro.
Con il resto della raccolta pensiamo di dare il nostro contributo a due belle iniziative della Cooperativa delle quali vi è stata già data una prima informazione e che qui vi riassumo brevemente.
La prima: all’interno del Laboratorio, che è ritornato negli spazi di Casa Betania come all’origine, è stato varato un nuovo progetto “Trame di mamme” che intende proporre un corso di tessitura manuale per 4-5 persone guidate da un’insegnante. Questo “stare insieme facendo” può rivelarsi prezioso per le mamme attualmente ospiti della Casa che si sperimentano in un’attività creativa e socializzante che può diventare un motivo di appagamento e gratificazione di cui hanno tanto bisogno. Lavorando fianco a fianco si intrecceranno con i fili anche i pensieri, le parole e le storie personali. Per questa attività abbiamo già ricevuto in regalo un telaio da apprendimento ma servono anche altri materiali (filati, arcolaio, gomitolatore). Il Formicaio intende contribuire al loro acquisto con 150,00 euro.
La seconda: ci siamo impegnati in due nuove ospitalità. La Fondazione Operation Smile Italia Onlus si è attivata per far operare in Italia nell’Ospedale della Nave Cavour della Marina Militare Italiana, alla fonda nel porto di Taranto, due bambine, Cecilia di tre anni del Madagascar, affetta da “sindattilia” di mani e piedi e Khadiga di sette anni del Sudan affetta da “labiopalatoschisi”. Le bambine sono venute in Italia accompagnate la prima dalla mamma e da una mediatrice, la seconda dal papà. Cecilia è già stata operata il 1° dicembre con successo, Khadiga è ricoverata al Gemelli in attesa del suo intervento. Questi due nuclei hanno bisogno di ospitalità a Roma dal 26 novembre al 22 dicembre per il periodo pre e post operatorio poiché saranno poi seguite presso l’Ospedale San Filippo Neri e presso l’IFO. La nostra Casa di Marta e Maria ha accolto la piccola Cecilia con la mamma e la mediatrice e la nostra Casa Chala ha aperto le porte a Khadiga e al suo papà. Avranno bisogno di essere accompagnati ai controlli in ospedale con una certa frequenza.
Entrambi i nuclei sono partiti senza risorse e quindi offriremo anche noi quanto necessario per i giorni della permanenza a Roma. Il Formicaio perciò ha pensato di destinare i residui 200,00 euro a questa ospitalità.
Come potete vedere è straordinaria la varietà degli interventi che siamo chiamati a sostenere. Ne siamo sempre sorpresi. Cosa ci riserverà il mese di dicembre? Lo saprete con la prossima lettera ma intanto, mentre siete impegnati a programmare i vostri regali per il Natale che viene, non dimenticate che il Formicaio si è svuotato delle sue provviste e che possiamo ricostituirle anche per questo mese sia mediante bonifico indicando come causale”donazione per il Formicaio” sia con un versamento diretto in Segreteria.
Un rinnovato grazie, tanti auguri per le prossime festività e un caro saluto.
Adolfo.

Maggiori informazioni sulla genesi del formicaio e indicazioni su come contribuire a questo link – clicca qui.