Il formicaio di marzo

Cari amici,

la raccolta del mese di marzo ha fruttato 530,00 euro che pensiamo di distribuire su alcune situazioni già note e su una nuova situazione che il Formicaio giudica di particolare importanza nell’ottica del conseguimento di una sempre maggiore autonomia da parte delle mamme che incontriamo.

Tra le situazioni già note poniamo il sostegno alla mamma G. con i suoi tre figli alla quale riserviamo un contributo di 180,00 euro.

Torniamo poi ad integrare la spesa per la preparazione dei pasti degli ospiti della Casa di Accoglienza delle suore di Madre Teresa di Calcutta al Celio, con l’importo di 50,00 euro.

Altri 100 euro li riserviamo alle spese di valutazione del disturbo neurologico che provoca difficoltà di scrittura e di calcolo (disgrafìa e discalculìa) ai tre bambini appartenenti a nuclei in semiautonomia che non sarebbero in grado di sostenere in proprio le spese per le cure. Uno dei tre bimbi ha già effettuato la valutazione necessaria e gli altri due la effettueranno in questo mese.

Gli ultimi 200 euro li mettiamo a disposizione della nuova situazione che vi descrivo. Si tratta di una mamma, K. di 28 anni proveniente dal Venezuela con la sua bimba A. di circa 2 anni che frequenta il nostro Nido d’Ape. Sono scappate dal loro paese a causa della grave crisi economica di cui sentiamo parlare anche nei notiziari televisivi. Il marito però non è riuscito a partire. Finora K. e la bambina sono state ospitate da un’amica che le ha seguite nelle pratiche di regolarizzazione dei documenti e nelle cure pediatriche dato che A. è arrivata qui denutrita e con problemi di salute ora fortunatamente risolti. La mamma è una ragazza molto in gamba diplomata nel suo paese come insegnante di scuola per l’infanzia. Con il nostro progetto “Augeo” le abbiamo trovato una scuola di spagnolo dove ha potuto svolgere il tirocinio di tre mesi con una indennità di 500,00 euro, tirocinio che è ormai al termine. Le abbiamo anche trovato l’occasione di un monolocale a 450,00 euro mensili vicino a casa sua, porta a porta con un’altra mamma che conosciamo e che con lei ha un bel rapporto di amicizia. Si tratterebbe di aiutarla per tre mesi con un contributo per l’affitto appunto di 200 euro.

Il Formicaio è ben lieto di poter dare una mano a questa situazione dalle prospettive molto promettenti  che crediamo potrà essere avviata a soluzione con successo nei tempi rapidi previsti e per la quale vi chiediamo di non far mancare il vostro sostegno anche nelle raccolte dei prossimi due mesi.

Non posso che ringraziarvi ancora per quello che fate.

Per quanti fossero nuovi del Formicaio ricordo che i contributi per i nostri interventi possono essere effettuati mediante bonifico bancario – clicca qui per i dettagli iban  indicando come causale “donazione per il Formicaio” oppure mediante versamento diretto in Segreteria con rilascio di ricevuta.

Un caro saluto Adolfo