Il formicaio di gennaio

Cari amici,
abbiamo iniziato la raccolta del nuovo anno mettendo insieme nel mese di gennaio l’importo di 510,00 euro, considerato che alcuni importi una tantum che ci sono pervenuti saranno frazionati mese per mese fino ad esaurimento. Questo importo lo utilizziamo interamente suddividendolo sulle tre seguenti emergenze che, come ormai sapete, nelle nostre case e anche fuori di esse, non mancano mai.
Abbiamo iscritto ad una scuola calcio A. che frequenta la scuola elementare. A. è stato già ospite con la sua mamma e la sorella a Casa Betania qualche tempo fa. Tutti lo ricordiamo per la sua vivacità e simpatia ma, proprio a causa della sua indole irrequieta ha bisogno come il pane di uno sfogo psicofisico appropriato. Il calcio è la sua passione ma la mamma, che ora vive in faticosa autonomia, non sarebbe proprio in grado di accontentarlo. Oltre alla scuola calcio gli abbiamo dovuto assicurare anche degli accompagnatori tra i ragazzi che hanno effettuato qui da noi il Servizio Civile e che lo conoscono, ai quali riconosciamo un piccolo rimborso spese, per consentire alla mamma di non perdere ore di lavoro.
Inoltre in questo periodo abbiamo dovuto anche contribuire alle spese di trasloco di due mamme che vivono in semiautonomia e che hanno trovato delle sistemazioni migliorative. Anche queste mamme ovviamente non erano in grado di caricarsi interamente la spesa necessaria.
Ed infine, obbedendo alla nostra duplice vocazione di accogliere situazioni di bisogno anche temporanee e di non lasciare inutilizzati locali che siano anche solo momentaneamente liberi, abbiamo offerto ospitalità in una stanza già occupata da Giuseppe e Silvia ad una badante che, a causa del decesso del suo assistito, non disponendo di una propria abitazione e non avendo ancora trovato una nuova occupazione, non sapeva assolutamente dove trovare vitto e alloggio oltre ad un po’ di amicizia.
Ci sembra che ciascuna di queste situazioni rientri nella griglia di interventi che appartengono allo spirito sia di Casa Betania che del Formicaio e crediamo che anche voi li condividiate.
Grazie sempre per la vostra disponibilità che ci consente di operare con efficacia e di non far mancare mai un gesto di attenzione a chi si rivolge a noi e….arrivederci alla raccolta di febbraio.
Per quanti fossero nuovi del Formicaio ricordo che i contributi per i nostri interventi possono essere effettuati mediante bonifico bancario – clicca qui per i dettagli iban indicando come causale “donazione per il Formicaio” oppure mediante versamento diretto in Segreteria con rilascio di ricevuta.

Un caro saluto
Adolfo