Famiglie e singoli solidali

FAMIGLIE E SINGOLI SOLIDALI INSIEME A CASA BETANIA

ENZIMI DI PROSSIMITA’

Famiglie e singoli solidali organizzano incontri di approfondimento: clicca qui per il dettaglio degli incontri 2017 e anni passati.

Famiglie e singoli solidali significa anche scegliere un piccolo servizio.

In concreto una famiglia o singolo cosa possono fare? Riportiamo di seguito qualche idea, sottolineando che sarà l’inventiva personale di ognuno ad individuare quali talenti personali possono essere messi a servizio degli altri. A fronte dell’interesse e disponibilità per uno di questi servizi sarà possibile approfondire la conoscenza reciproca fissando un appuntamento con la segreteria (Tel: 06.6145596 chiedendo di Marta o Marco). Nel corso del colloquio e del periodo di conoscenza si potrà valutare insieme il servizio maggiormente adatto.

Servizi legati agli appartamenti di semi-autonomia:

  • Disponibilità per piccoli lavori di falegnameria, elettricista, idraulico, imbiancatura o piccoli traslochi;
  • Accompagnamento bimbi a scuola;
  • Accompagnamento di bimbi a fisioterapia;
  • Affiancamento ad un bambino con disabilità per un’azione di sostegno, aiuto e stimolo;
  • Affiancamento ad un bambino per l’aspetto scolastico (i piccoli che vivono in appartamento in semi-autonomia con le mamme spesso hanno bisogno di essere sostenuti nell’andamento scolastico a causa delle difficoltà della mamma immigrata con la lingua italiana);
  • Affiancamento ad una mamma giovane che ha avuto da poco un bambino e che non ha nessuno che possa “insegnarle” l’accudimento di un bimbo;

Disponibilità a trascorrere una domenica al mese a Casa Betania per conoscere meglio la realtà e dare un aiuto alla famiglia residente.

C’è tanto bisogno di testimoniare il valore della gratuità: i poveri non possono diventare un’occasione di guadagno! Le povertà oggi cambiano volto – ci sono le nuove povertà! – ed anche alcuni tra i poveri maturano aspettative diverse: aspirano ad essere protagonisti, si organizzano, e soprattutto praticano quella solidarietà che esiste tra quanti soffrono, tra gli ultimi. Voi siete chiamati a cogliere questi segni dei tempi e a diventare uno strumento al servizio del protagonismo dei poveri. Solidarietà con i poveri è pensare e agire in termini di comunità, di priorità della vita di tutti sull’appropriazione dei beni da parte di alcuni. È anche lottare contro le cause strutturali della povertà: la disuguaglianza, la mancanza di un lavoro e di una casa, la negazione dei diritti sociali e lavorativi. La solidarietà è un modo di fare la storia con i poveri, rifuggendo da presunte opere altruistiche che riducono l’altro alla passività.”

(Dal Discorso di Papa Francesco alla Federazione Organismi cristiani di volontariato, FOCSIV, 4 dicembre 2014)

Coloro che fossero interessati ad approfondire modalità di collaborazione possono contattare Marta Lucianelli o Marco Bellavitis allo 06.6145596.

Vi chiediamo di diffondere l’iniziativa all’interno del vostro ambiente di lavoro, a scuola dei vs figli, fra i vostri conoscenti. Clicca qui per scaricare il volantino esplicativo ed aiutaci a diffondere l’iniziativa.